Dopo un 2020 disastroso delle immatricolazioni auto, il 2021 ha (per fortuna) un trend sempre in crescita, tranne per una battuta d’arresto nel mese di luglio che probabilmente è dovuta al periodo di incertezze delle curve di contagio del Covid segnando nuovi aumenti nei casi di positività generando un momento di stallo.

Però dando uno sguardo ai nuovi dati per tipologia di alimentazione, a luglio ’21 quello che salta all’occhio è il calo delle immatricolazioni delle auto diesel, unica voce a perdere strada sul pessimo 2020.

Questo denota il nuovo che arriva, infatti le auto ibride ne fanno da padrona grazie anche alla grande offerta di ogni casa auto ma soprattutto grazie agli incentivi esistenti che attraggono non poco chi desidera cambiare l’auto.

L’auto elettrica? A giugno ha già superato il totale delle immatricolazioni di tutto il 2020 e sta continuando a generare interesse (e fatturati) con oltre 35.000 vetture a fine luglio.

Qualcosa sta cambiando, siete pronti?