PRECURSORI DI ESPLOSIVI

 

👉 Scarica qui la dichiarazione da compilare 👈

e ricorda di inviarla compilata, timbrata e firmata all’indirizzo m.casarini@upem.it

 

Oggetto: informativa e regolamento di legge sull’utilizzo di precursori di esplosivi

Gentile Cliente,
come indicato nel regolamento (UE) 2019/1148 del Parlamento Europeo e del Consiglio, a far data dal 1° febbraio 2021 la vendita
di batterie con acido a corredo o del solo elettrolito ad un altro operatore economico (distributore, ricambista, officina) potrà avvenire
solamente secondo i requisiti di legge e ai soli clienti che abbiano fornito la documentazione richiesta in allegato a pagina
2 (allegato IV), compilata in ogni sua parte.

La vendita al privato, per qualunque tipologia di operatore economico, sarà consentita soltanto previo riempimento e pre-carica
delle batterie stesse, con la possibilità di rifiutare la fornitura in caso di dubbi sulla legittimità dell’uso previsto dall’acquirente.

I rivenditori hanno dunque il dovere a loro volta di informare la propria clientela affinché la stessa non incorra in sanzioni legislative
previste dagli organi competenti.

 

Informativa al personale ai sensi dell’art. 7, comma 2, del Regolamento (UE)
2019/1148 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019 relativo
all’immissione sul mercato e all’uso di precursori di esplosivi che modifica il
regolamento (CE) n. 1907/2006 e che abroga il regolamento (UE) n. 98/2013
• divieto di fornire a privati le materie soggette a restrizione, di cui all’allegato I del citato Regolamento, sia da sole o in miscele
o in sostanze che le contengano, in concentrazioni superiori ai valori limite indicati nell’allegato stesso
• obbligo di segnalare, entro 24 ore, le transazioni o i tentativi di transazioni sospette relativi alle sostanze soggette a segnalazioni,
di cui all’allegato II del citato Regolamento
• obbligo di segnalare, entro 24 ore, sparizioni e furti significativi delle sostanze presenti nei magazzini e ricomprese sia nell’allegato
I che nell’allegato II del citato Regolamento
• possibilità di rifiutare la fornitura se si hanno dubbi sulla legittimità dell’uso previsto dall’acquirente.

 

Potete consultare la normativa al seguente link:
https://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=celex%3A32019R1148